Il recupero dei centri storici della Campania parte da Teano

La sfida parte dai Comuni per riqualificare il territorio. Sedici realtà comunali insieme impegnate nella riqualificazione del territorio hanno dato vita nel 2009 alla società consortile per azioni "Progetto Laocoonte" per le iniziative di recupero e valorizzazione dei centri storici, delle emergenze architettoniche e per lo sviluppo del turismo, al fine di valorizzare il sistema locale dei Beni e delle Attività Culturali, quale fattore determinante dello sviluppo economico della Regione Campania. Il Presidente di Laocoonte dott. Maurizio Simone  sostiene che "Lo sviluppo parte dal basso, per costruire il futuro dei centri storici sarà necessario invertire la tendenza PREVALENTE del rafforzamento dei "grandi attrattori" avvenuta negli ultimi anni, sarà utile riqualificare le eccellenze dei territori per costruire una rete forte a supporto delle grandi emergenze culturali".

Il Presidente inoltre dichiara che «la riqualificazione del contesto ambientale si attua mettendo in rete il complesso sistema dei beni culturali che afferiscono alla zona di competenza territoriale della Società. La promozione e lo sviluppo di attività turistiche, in tale contesto, può attivare nuovi attrattori economici, sfruttando i flussi stagionali che attraversano il territorio per raggiungere la costa». 

Il progetto di ricerca finanziato dalla Regione Campania nasce dall’esigenza di valorizzare e recuperare gli edifici di valore storico-architettonico e dalla necessità di riqualificare l’ambiente urbano storicizzato. 

A tal fine la Laocoonte si avvale oggi di un gruppo di ricerca formato da esperti, specializzati in varie discipline, e dal loro Coordinatore, nonché del supporto scientifico del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania “L. Vanvitelli” e della Scuola di Specializzazione in beni architettonici e del paesaggio dell’Università “La Sapienza” di Roma, con i quali sono stati siglati Protocolli di Intesa.

Il gruppo di lavoro ha concluso la fase di censimento dei centri storici ed elaborato un Sistema Informativo Territoriale. Il SIT-Laocoonte consente di interpolare dati e visualizzare la perimetrazione dei centri storici dei comuni interessati dal progetto, così come definiti da strumento urbanistico vigente, e di rintracciare, al loro interno, informazioni relative a beni architettonici, vincoli paesaggistici, zone archeologiche. Le attività di rilievo ed elaborazione dei dati, svolte nell’ambito della ricerca, implementano sistematicamente il SIT elaborato, che di fatto rappresenta il prodotto del settore informatico del progetto. A breve sarà possibile interrogare il sistema anche per conoscere, in tempo reale, dati quali la proprietà degli edifici, le caratteristiche architettoniche degli stessi, lo stato di degrado e il rischio sismico relativi. Il SIT consentirà, inoltre, la definizione di progetti di fattibilità per ogni edificio, ovvero per ambiti territoriali più ampi.  

La giornata di studi presenterà le modalità con cui Laocoonte è in grado di gestire programmi e progetti complessi con metodologie innovative al servizio dei Comuni per il raggiungimento di importanti obiettivi, quali la sistemica messa in sicurezza e la riqualificazione dei centri storici e dei contesti culturali rilevanti.

Links associati: progettolaocoonte.co |
Scarica allegato: _Programma Seminario 23.03.2018-20180322-202524.JPG