Ven. Dic 2nd, 2022

Il 12 aprile del 1989 l’amore ha trionfato! Enzo Campana di Santa Maria a Vico e Marina Ottaiano di Napoli, hanno pronunciato il loro “sì” davanti a Dio e agli uomini nella Chiesa di Santa Maria del Faro nel quartiere Posillipo. È un piccolo gioiello, un’opera barocca a navata unica e cappelle con piccoli pezzi di arredo proveniente da scavi romani, che si trova lungo la strada che porta al borgo di Marechiaro.  E giovedì 10 novembre duemila22, in occasione dei 60 anni di Marina, gli sposi, attorniati dall’amore dei figli Giulia, Angela e Fabio, dall’affetto dei parenti e amici, hanno voluto festeggiare ‘A Fenestella a Marechiaro, nello stesso ristorante in cui ricevettero gli invitati 33 anni fa. Questo luogo rese involontariamente famoso l’illustre poeta napoletano Salvatore Di Giacomo per la canzone “Marechiare”. Per dovere d’informazione, ricordiamo che la Signora Marina Ottaiano è la titolare del negozio “Angela De Falco”– Abbigliamento e Accessori- attualmente nella centrale Piazza Roma e prima ubicato al “Cellaio”, che ha ricevuto tanti fiori e cari auguri dai numerosi clienti, per il compleanno ma anche per i suoi modi gentili, educati e, soprattutto, delicati, nel relazionarsi con loro.

“Sei così meravigliosa che fai sembrare i 60 anni veramente fantastici. Buon compleanno!”, questi gli amorevoli auguri che la festeggiata ha ricevuto da parte dei presenti. E dalla Spagna un grande e affettuoso abbraccio, anche se virtuale, colmo di auguri dalla sorella Rosaria.

“Chi dice ca li stelle só’ lucente, nun sape st’uocchie ca tu tiene ‘nfronte! Sti ddoje stelle li ssaccio i’ sulamente: queste strofe immaginiamo che Enzo le abbia sussurrato   alla sua Marina prima di spegnere le candeline, in una degna cornice come il borgo di Marechiaro, meta preferita degli innamorati per giurarsi amore eterno, al sorgere della luna sul bellissimo specchio d’acqua che guarda la famosa finestra. La musica ancora oggi richiama forti emozioni!

A nome mio e della Redazione de “La Tribuna in rete” gli auguri a Enzo e a Marina che l’immagine della gioia, della serenità, dell’amore stampata sui loro volti possa essere illuminata dalla Luce del Signore ancora per lunghi anni.

Un pensiero su ““A Marechiaro ce sta na fenesta e ‘int’a na testa addoran’ ”… 60 garofani, songhe pe Marina!”
  1. Mimmo Campagnuolo oltre ad essere un signore è una persona squisita..bellissimo articolo incorniciato da parole magiche che hanno portato tanta allegria nei nostri cuori.
    Posso solo aggiungere grazie, grazie, grazie…
    Vincenzo Campana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *