Mer. Ott 5th, 2022

Sesta edizione del “Lynphis Ride”: un vero Coup de théâtre!

Sfileranno circa mille motociclisti con camicia e papillon provenienti da tutta Italia.

Servizio a cura di Mimmo Campagnuolo

A S. Maria a Vico, una modesta cittadina della provincia di Caserta, grazie ad un suo figlio appassionato delle “due ruote”, il Dott. Luca Nuzzo, terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, l’autismo subisce un forte scossone in termini innovativi, con un procedimento a dir poco strabiliante. Parliamo della “motoTerapia”, ovvero terapia psicomotoria utilizzando la moto: un vero “coup de théâtre”! Un metodo per i meno fortunati e per le famiglie che consente, oltre alle terapie, una socializzazione con il prossimo e, soprattutto, la possibilità di rimanere lontani dalla solitudine e dall’assistenzialismo. 

E così la passione, l’amore, la consapevolezza di poter aiutare in modo concreto – considerata la ventennale esperienza professionale nel campo dei disturbi del neurosviluppo – portano alla nascita dell’Associazione “La motoTerapia”, con lo scopo di intervenire, senza fini di lucro, per la salvaguardia e il potenziamento della salute psico-fisica e spirituale dei soggetti con disturbi dello spettro autistico. Successivamente vede la luce un’altra creatura e sale prepotentemente alla ribalta grazie alla sensibilità dei motociclisti, il “Lynphis Ride”, evento organizzato per la raccolta fondi, utili per i trattamenti sanitari riabilitativi integrativi e completamente “GRATIS”. Un appuntamento annuale al quale partecipano, con esemplare sensibilità, gli appassionati di moto, vespe, sidecar. Sono uomini con camicia e papillon, dall’animo nobile, come li ha definiti Luca Nuzzo, che puntualmente continuano a rispondere “PRESENTE” ad una nobile causa. E proprio l’11 settembre 2022, presso Villa Maria Carolina, nei pressi della residenza reale più grande al mondo, ovvero la Reggia di Caserta, costruita dal Vanvitelli e considerata l’ultimo grande esempio di Barocco italiano, il “Lynphis Ride” spegnerà 6 candeline. Una sesta edizione per raccogliere fondi che emozionerà, incanterà sicuramente tutti i 1.000, sì proprio mille, partecipanti provenienti da circa 16 regioni italiane, per il vasto programma ricco di tante sorprese. Si parte dalle ore 9,00 con la colazione omaggio e poi? L’attesa sfilata in moto di circa 60 km per apprezzare ed ammirare le bellezze dei Comuni, borghi e paesaggi della Provincia di Caserta. Alle 13,30 tutti a tavola in nome della solidarietà e della beneficenza con intrattenimento musicale. A seguire l’organizzazione ha preparato una piacevole sorpresa musicale con un concerto di un’artista di fama internazionale.

Una sesta edizione, per concludere, che parte con il vento in poppa e… con un SUCCESSO ASSICURATO grazie all’impegno, alla passione, ai tanti sacrifici dell’instancabile Luca Dott. Nuzzo e del suo prezioso Team. E l’obiettivo, quello di aiutare bambini autistici in modo gratuito, sicuramente sarà raggiunto con quest’altra avvincente avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.