Ven. Dic 2nd, 2022

Il Primario di Oncologia Ortensio Letizia: “Una sola mission…essere un medico al servizio di chi soffre di più.

In passato fiumi di inchiostro sono stati versati per parlare del nosocomio sanfeliciano, che da sempre ha assistito i cittadini di Arienzo, Cervino, San Felice a Cancello, S. Maria a Vico (50mila), e anche quelli del napoletano e beneventano, proprio per sua posizione strategica. Quante vite umane, infatti, sono state salvate, in considerazione, soprattutto, degli innumerevoli incidenti stradali verificatisi sulla pericolosa “Via Appia”. Ora finalmente si volta pagina! Le comunità ritrovano una sanità veramente efficiente e funzionale. È da tempo che l’importante Ospedale “Ave Gratia Plena” di San Felice a Cancello aspettava un’iniezione di speranza, di fiducia, di ossigeno puro. Un doveroso grazie, quindi, va a quanti si stanno adoperando per la rinascita, iniziando dalla Direzione Generale dell’ASL CE ai Dirigenti, ai Primari, infermieri e personale tutto. In particolare al Manager Amedeo Blasotti che, con determinazione, si sta prodigando per dare vita a una creatura moribonda. 

Recentemente ho avuto il piacere di visitare l’Unità Operativa “Oncologia” e di conoscere il Primario Dott. Ortensio Letizia. Durante un’interessante chiacchierata, come un fiume in piena, ha percorso i suoi 40 anni di servizio, tutti dedicati all’assistenza dei pazienti, onorando, così, il “Giuramento di Ippocrate”. E dopo pochi minuti ha dimostrato di essere l’immagine dell’umiltà. In alcuni passaggi, infatti, ha coinvolto emotivamente chi scrive, specialmente quando, con un groppo alla gola, ha parlato dei Medici e degli infermieri, usando parole intrise di affetto che solo un padre di famiglia rivolge ai propri figli. Poi, ha sottolineato che l’U.O.S.D. (ndr. Unità Operativa Semplice Dipartimentale) di Oncologia di San Felice a Cancello ha iniziato la sua attività assistenziale agli inizi degli anni ’90, ed è stata la prima struttura di oncologia medica dell’ASL Caserta. Inoltre, è sempre riuscita ad offrire un’elevata qualità assistenziale ai pazienti, grazie all’abnegazione del personale che, pur limitato, ci ha messo “il cuore”. Non è mancato, poi, un riferimento alla Dott.ssa Patrizia Vestini che ha mostrato grande sensibilità e competenza umana e professionale rendendo possibile, per il Day Hospital Oncologico, l’utilizzo di una Stanza sia per gli “Uomini” che per le “Donne”, con due bagni separati. Tale decisione ha avuto l’imput fondamentale dal Direttore Generale Dott. Amedeo Blasotti, che aveva avuto modo di rendersi conto “de visu” di tale esigenza. 

Oggi l’U.O.S.D. di San Felice a Cancello può vantarsi di un’equipe di primo ordine, composta dal Responsabile Dott. Ortensio Letizia e da quattro validissimi Dirigenti medici Oncologi: Francesca Carlino, Irene De Santo, Salvatore Feliciano e Luca Pompella. L’eccellente personale infermieristico è composto da quattro infermieri: Andreana Martinisi, Nicoletta Nuzzo, Roberto Nuzzo e Maria Paragona; un doveroso plauso allo straordinario OSS Vincenzo Savino, che ha fortemente richiesto e ottenuto di poter lavorare in Oncologia.

Il Primario Letizia, infine, ci informa che andrà in pensione dal primo aprile 2023, dopo 40 anni di servizio, costellati da soddisfazioni e gratificazioni professionali, tutte legate a quelle ricevute dai pazienti, a cui sono seguite anche quelle di riconoscimenti dall’ASL Caserta.  Di particolare importanza è l’incarico ricevuto come Referente Aziendale per la Rete Oncologia Campana.

Da parte della Redazione de “La Tribuna in rete” e a nome mio personale ringrazio il Responsabile del reparto di Oncologia Ortensio Letizia per averci dedicato, con esemplare gentilezza e disponibilità, parte del suo tempo prezioso, rinviando ad un prossimo incontro ulteriori novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *