Mar. Mag 21st, 2024

Il 24 marzo del 1973 a Torino, Antonio Caprio e Vilma Campo hanno pronunciato il loro “sì” davanti a Dio e agli uomini. E domenica 26 marzo 2023, nella Chiesa dei Padri Cappuccini di Arienzo, hanno rinnovato la loro promessa d’amore, festeggiando il raggiunto traguardo del 50° anno di matrimonio, circondati dall’affetto dei figli Raffaella e Andrea, dei parenti e degli amici. La Santa Messa è stata celebrata da Padre Massimiliano. Indescrivibili le emozioni e ben visibili le lacrime sui volti dei presenti nel momento in cui le note dell’Ave Maria, sono salite al cielo. L’esecuzione è stata magnifica ma ha contribuito molto anche il fatto singolare che, ad eseguirla, sia stato lo stesso Sposo il Maestro Antonio Caprio (in arte Dario Sebastiani, tenore famoso e apprezzato in Italia ed all’estero), dal che si può immaginare quanto sia stata toccante ed emozionante. Sicuramente è stata la sua più grande emozione nella carriera professionale, dinanzi alla sua Sposa ed a tutti i suoi familiari ed amici. Ai giovani sposi gli adorati figli hanno rivolto questi semplici e profondi auguri: “Cinquant’anni fa due radici si sono intrecciate e sono diventate una pianta sola. Auguri per le vostre nozze d’oro. Raggiungere le Nozze d’Oro è un privilegio di cui pochi eletti possono godere: che la salute e la fortuna possano accompagnarvi per tanti altri anni ancora. Vi amiamo Raffaella e Andrea”.

La partecipazione degli zii, cugini, nipoti e amici, hanno reso la giornata indimenticabile, veramente…da incorniciare! E, nell’accogliente location del Ricevimento, la musica e il canto del tenore Caprio hanno ulteriormente impreziosito l’evento. In qualità di Direttore della Tribuna in rete, unitamente alla Redazione tutta, mi associo agli auguri e aggiungo: “Siete un esempio alle nuove generazioni! Vedervi insieme insegna quanto sia importante il valore sacro del matrimonio e della famiglia. Che il Signore continui a benedire ogni giorno la vostra unione, illumini le vostre vie e vi sostenga sempre nell’amore reciproco, per raggiungere la tappa delle nozze di diamante.”

E non poteva certamente mancare l’augurio di Franco Sgambato, un caro amico e fan di Antonio Caprio:

E ce simm’ affezionati,

int’ ‘a Chiesa ‘o giuramento;

ah, quant’ anni so’ passati!

Nozze d’oro, dopp’ l‘ argiento.

Po’ ‘o lavoro, ‘a casa, i figli,

nun ce simm’ mai lassati,

niente screzi, mai artigli,

pe’ sentirsi cchiù affiatati.

Ce sta semp’ ‘a comprensione

si ‘a fiducia se mantene;

nun è sulo educazione

quann’ duje se vonno bene.

E si po’, vicino a Essa,

gira bona chesta rota,

pe’ conferma d’ ‘a promessa

io m’ ‘a sposo… ‘n’ ata vota.

                                                                  Cecco Gambizzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *