Gio. Feb 22nd, 2024

Il 22 e 23 settembre 2023 per promuovere i territori speciali come le Alte Marche e le sue zone alluvionate, e la ricerca scientifica sull’autismo.

Prima di presentare la “Seconda tappa 1000curve 2023”, è doveroso, con un pizzico di orgoglio e soddisfazione, dare alcuni accenni sull’Associazione no profit sociosanitaria, la “motoTerapia”.  In una modesta cittadina della provincia di Caserta, S. Maria a Vico, nasce un progetto che mira al trattamento riabilitativo dei disturbi del neurosviluppo, autismo in primis. Parliamo di una creatura che, nonostante i pochi anni di vita, è riuscita a viaggiare lungo l’intero Stivale coinvolgendo   quanti si sono avvicinati per conoscerne le finalità. Le tantissime famiglie, poi, che vivono il problema dell’autismo, coinvolte emotivamente hanno avuto modo di apprezzarne i benefici.  E il papà di questa creatura è il Dott. Luca Nuzzo, Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, Psicomotricista, Esperto in Psicoterapia attraverso il corpo e ridimensionamento dei vissuti, Tecnico del Comportamento RBT, Fondatore e Presidente dell’Associazione “La motoTerapia”. Da anni, con elevata professionalità e tanta passione per le “due ruote”, effettua ricerca sulla riabilitazione per bambini autistici con l’obiettivo di aiutarli in modo gratuito. La terapia psicomotoria utilizza la moto: un metodo per i meno fortunati e per le famiglie che consente, oltre alle terapie, una socializzazione con il prossimo e, soprattutto, la possibilità di rimanere lontani dalla solitudine e dall’assistenzialismo. Nel tempo, Istituzioni pubbliche, mass media, associazioni, appassionati delle “due ruote”, con esemplare sensibilità si sono avvicinate all’Associazione la “motoTerapia”, partecipando soprattutto agli eventi di solidarietà con cadenza annuale. Uno spettacolo davvero emozionante è stato l’ultimo “Lynphis ride” che ha visto la partecipazione di motociclisti provenienti da tutta Italia.  E la sensibilità ha toccato anche l’organizzazione della “Seconda tappa 1000curve 2023” programmata per il 22 e il 23 settembre 2023, con partenza da Cagli e arrivo a Loreto. L’ideatore e tracciatore della 1000curve, Michele Piersantini, infatti, ha previsto – nella giornata di venerdì 22 a Cagli – una conferenza sul tema Mototurismo e Mototerapia dove interverranno, oltre all’organizzazione della “1000curve”, anche esponenti dell’Amministrazione comunale e il Dott. Luca Nuzzo che illustrerà l’attività di ricerca sulla metodologia applicata, attraverso l’uso della moto, ai soggetti autistici e da lui svolte con notevoli ed evidenti risultati clinici e di inclusione sociale, attraverso i quali riscuote sempre maggiore successo ed interesse in tutta la nazione.

Doverosi complimenti, quindi, ai protagonisti della “run motociclistica 1000 CURVE” che hanno brillantemente coniugato e portato alla ribalta la cultura del territorio, nella fattispecie quello marchigiano, e quella della ricerca scientifica sulla riabilitazione per l’autismo. Significativo il comunicato stampa dell’organizzazione dove, tra l’altro, leggiamo profondi messaggi: “La più innovativa manifestazione mototuristica FMI (Federazione Motociclistica Italiana) per la scoperta del territorio, ha come obiettivo quello di valorizzare la bellezza e la ricchezza storica e culturale del territorio marchigiano. Oltre a valorizzare le aree rurali, il 1000 Curve si impegna a promuovere la rinascita economica di territori speciali come le Alte Marche e le sue zone alluvionate. Questi luoghi affrontano sfide uniche, ma sono ricchi di potenziale per una trasformazione positiva. Le Alte Marche, con i loro paesaggi mozzafiato e borghi incantevoli, custodiscono una storia millenaria e tradizioni radicate. Tuttavia, spopolamento e difficoltà economiche hanno colpito queste terre, lasciando un vuoto che necessita di essere riempito. Attraverso il 1000 Curve, possiamo offrire una nuova prospettiva a queste comunità”.

E noi siamo convinti che la Seconda tappa 1000curve 2023 avrà una massiccia partecipazione di motociclisti dall’animo nobile che apprezzeranno le tantissime bellezze italiane e avranno modo, nel contempo, di approfondire lo studio ed il trattamento di motoTerapia- Metodo NUZZO, un percorso di ricerca già in atto dal gennaio 2019.

Per concludere, a tutti i protagonisti della 1000 Curve e al nostro instancabile, vulcanico amico Luca Nuzzo, diciamo semplicemente: “Ad meliora et maiora semper!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *