Mar. Giu 18th, 2024

Dopo la pausa estiva, la Pinacoteca “Il Cuneo” riapre le sue porte all’arte e alla cultura, e lo fa in modo davvero interessante. Il dinamico direttore Pietro Nuzzo non poteva che ricominciare con “il botto”. L’evento – in questione – infatti, riveste una particolare importanza per l’internazionalità di un movimento artistico nato diversi anni fa, il cui fondatore Rosario Pinto, famoso critico d’arte e Prof. di Storia dell’Arte dell’Università di Napoli, lo sta pubblicizzando in tutto il mondo, e per la significativa presenza di artisti di fama a livello nazionale e internazionale. Poi, con un pizzico di soddisfazione per il Direttore Nuzzo, la serata vedrà coinvolto anche un nostro concittadino che si ritrova, così, a vivere un’esperienza davvero unica e ad arricchire notevolmente il suo curriculum. 

“Astractura”, questa particolarissima branca dell’arte contemporanea, non è solo il titolo della Mostra, ma richiama soprattutto le caratteristiche innovatrici dell’arte dei nostri giorni in tono astratto.  La mostra arriva al “Cuneo” di S. Maria a Vico dopo le tante esposizioni a livello internazionale e, non ultimo, quella al “Maschio Angioino” di Napoli, con artisti di diversi paesi, tra cui l’Italia, Germania, Spagna, Danimarca, Uruguay, Venezuela, Grecia ed altri, e sarà presentata dallo stesso Prof. Rosario Pinto. Per otto giorni, quindi, dal 23 al 30 settembre 2023, alla Pinacoteca “Il Cuneo” si potrà visitare la rassegna che ha il patrocinio morale del Comune di S. Maria a Vico – Assessorato alla Cultura –   della Soprintendenza Belle Arti Area Metropolitana di Napoli e dell’EPLI Campania. All’inizio si è accennato alla presenza di un concittadino nel gruppo di Artisti, ebbene sì, trattasi del nostro Tonino Di Zio che rientra a pieno titolo in una delle tre caratteristiche fondamentali del movimento, qual è il “linearismo”. Da anni egli ha dipinto senza esserne a conoscenza e senza aver mai visto un’opera che trattasse le caratteristiche essenziali della novità artistica della mostra. Ecco, quindi, la genialità dell’artista al quale diciamo: “ad meliora et maiora semper!”

Ecco quanto il Direttore della Pinacoteca “Il Cuneo” Pietro Nuzzo ha anticipato al nostro giornale: “L’accoglienza degli Artisti presso di noi ci ha reso partecipi del progetto del Prof. Rosario Pinto ed io ne sono fiero perché ci apre le porte verso nuovi orizzonti che, sicuramente, non avremmo preso in considerazione. La scelta dei partecipanti è stata oculata e precisa per interpretare e realizzare un piano di lavoro che il Critico d’Arte sta portando avanti da tempo in varie parti del mondo”. Presenti in sala gli Artisti Arturo Millán del Venezuela, Diego Alexandre Asi dell’Uruguay, poi Bruno D’Angelo, il Sindaco Andrea Pirozzi e il Soprintendente Arch. Mariano Nuzzo.

La Maestra Franca Cangiano e Marianna Sposito al flauto, allieteranno il pubblico presente con un delicato e piacevole sottofondo musicale. L’inaugurazione è prevista per sabato 23 settembre 2023 alle ore 18,00 in Via Appia Antica al civico 97 di S. Maria a Vico, con drink e catalogo in sala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *