Mar. Giu 18th, 2024

C’è fermento nella frazione San Marco di S. Maria a Vico per la “Mostra fotografica”, una singolare e spettacolare iniziativa in programma per domenica 15 ottobre 2023. Un doveroso grazie, quindi, è dovuto agli ideatori che l’hanno promossa con tanto amore, passione e tanto impegno, parliamo dell’instancabile e sempre giovane Mons. don Ciccio Perrotta, del Maestro Giggino Nostrale e di Salvatore (Enzo) Savino, attivo ed esemplare cittadino.

“La Mostra, riferiscono i promotori, nasce dalla necessità di far conoscere alla nostra gente la storia, le ricchezze artistiche e altro della storica e nobile Valle. Per conseguire questa finalità continueremo a illustrare il nostro territorio con pubblicazioni, mostre, visite guidate, conferenze. L’esposizione evidenzia presenze artistiche della nostra Terra: da Talanico a Cervino. Sono rappresentate San Felice, Piedarienzo, Arienzo, S. Maria a Vico con la Basilica di Maria SS. Assunta, San Nicola Magno, San Marco Evangelista – (nella foto 1 Arienzo-Chiesa di S. Agostino: S. Donato, S. Agata, Madonna delle Grazie; foto 2 Arienzo-Chiesa dell’Annunziata -AGP- Autore Teodoro D’Errico: Vergine con Bambino, S. Donato e S. Catarina di Alessandria). I quadri esposti sono circa 60 e ognuno misura cm. 55X75. Le opere riprodotte sono di artisti celebri, ricordiamo Teodoro D’Errico detto il Fiammingo; il Corenzio, Sellitto, Giacomo Palomba X, Domenico Vaccaro e anonimi del ‘500”. La Mostra è organizzata e patrocinata dall’Amministrazione Comunale di San Felice a Cancello, guidata da Emilio Nuzzo, con l’aiuto del Parroco di San Marco Evangelista – Trotti – don Michele Grosso. L’Aula Magna dell’Oratorio sarà degna cornice dell’evento che verrà illustrato da don Ciccio Perrotta e Giggino Nostrale.

L’invito agli appassionati d’Arte e ai cittadini è quello di prepararsi a vivere emozioni davvero particolari, originali e uniche. Apertura al pubblico: mattina dalle ore 8,30 alle 12,30; pomeriggio dalle 17,00 alle 18,30.  La nostra Redazione esprime il proprio compiacimento per un’iniziativa certamente brillante e formativa, alla quale siamo sicuri che corrisponderà una decisa apertura della cittadinanza alle tematiche della cultura e dell’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *