Mar. Giu 18th, 2024

Nelle prime ore del mattino di sabato 2 dicembre 2023 il cuore di Antonio Campagnuolo ha smesso di battere. Il simbolo della VERA AMICIZIA non è più con noi (nella foto un incontro organizzato con la cara e affettuosa Carla De Angelis, venuta appositamente da Aprilia con la famiglia per salutare gli amici). Durante la giornata la triste notizia si è sparsa immediatamente nella cittadina lasciando sbigottiti veramente tutti. Le sentite condoglianze fatte ai fratelli Biagio, Enzo, Raffaele e Silvio, ai nipoti e parenti tutti, vanno estese doverosamente a Nicola Sgambati, Giovanni Francesca, Clemente Palermo, Egidio Di Marzo, Rino Campanella, Michele Di Lucia Sposito, Fulvio De Lucia che, nell’ultimo periodo in cui Tonino è stato particolarmente sofferente, hanno dato il loro prezioso contributo a livello fisico e psicologico. Senza dimenticare Alfonso Carfora, Lucio Fucci, Paolo De Falco, Clemente Bernardo e tanti, tanti altri ancora che, affranti per la perdita del loro Fraterno Amico Tonino ’o mericano, sono assolutamente parte integrante di questo scritto. Una menzione a parte merita il buon Ettore De Francesco, infermiere ed amico, sempre disponibile, oseremmo dire h24, non solo a correre in caso di bisogno, ma anche a praticare le cure prescritte. Parlare della vita di Tonino ’o mericano occorrerebbe scrivere più di un libro. Ci piace evidenziare, tra l’altro, la passione per la musica, la squadra del Napoli e, soprattutto, il forte desiderio di veder la propria cittadina all’avanguardia sotto l’aspetto organizzativo con tanti progetti veramente originali. Con vero piacere riportiamo alcuni pensieri che gli amici hanno scritto, tracciando così un profilo rispondente alla realtà. In particolare quello di Nicola Sgambati, poche e semplici parole ma di un profondo significato: “Visse come volle, ciao Grande amico mio”. Altrettanto pieni di affetto e di stima quelli di Carla De Angelis:Ciao Americà… che ci sia un Dio ad accoglierti nella Pace che Ti deve! e di Franco De Lucia: “Ha vissuto la Sua vita gustandola in tutti i suoi aspetti. Lascia solo il rimpianto a coloro che gli hanno voluto bene”.

Enzo D’Anna, invece, sul suo profilo FB, ha sottolineato tra l’altro: “Addio Tonino, Maestro ed Artista calzolaio. Uomo di piazza come era uso dire una volta di coloro che erano presenti tra il popolo. Meglio conosciuto come Tonino l’americano per aver fatto, in molti anni, la spola tra l’amata terra del Venezuela e degli Stati Uniti. Nutrivo per Lui sincero affetto ed una naturale simpatia e come recita l’antico motto in vernacolo partenopeo, gli si voleva bene anche per i difetti che aveva. Elegantone, e buon gustaio aveva accumulato, da quando era giovane emigrante, una vasta esperienza di vita e spesso ammaestrava i più giovani con battute ed aneddoti. Entusiasticamente aderiva ad ogni iniziativa che potesse coinvolgere la gente comune. Mancherà a chiunque lo ebbe amico prodigo ed allegro. Scompare con Lui una figura di altri tempi. Il Signore lo accolga tra i buoni.

E poi, Carla De Angelis: “Tonino perdonami se ti ho dato ultimamente il mio tempo, insieme al mio affetto immenso con l’invio di abbracci e bacioni, soltanto al telefono. Mi dispiace non avercela fatta ad accontentarti di trascorrere almeno una giornata insieme. Ti ho sempre portato nel mio Cuore e per fortuna te l’ho detto in ogni occasione… pur se tu lo sapevi già, dicendomi di esserne contento… fino a qualche settimana fa. Che la terra ti sia Lieve”.

Per concludere diciamo semplicemente: caro Tonino, Sei nella pace di Dio… prega per noi tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *