Ven. Gen 27th, 2023

Frammenti nudi d’emozioni.

Linee testarde affollano gentili le tele del Maestro Antonio Di Zio in incastri geometrici di volumi.

L’occhio cattura i colori di luce, l’uomo sogna arcobaleni di ricordi dell’anima.

Tinte accese si rincorrono senza sforzo a farsi presenza ferma.

Angoli aguzzi come vette a precipizio su cui sedersi e guardarsi dentro, ben ancorati al “sicuro” per la vertigine di cadere.

Cerchi vermigli, fulcro e cuore, a chiazzare le tele come i soli di sangue dell’Africa.

Scie sinuose scorrono in moti ondosi a ricoprire  di seta i vicoli angusti tra corpi di blocchi.

Strade continue a macinare sensazioni dal colore al cuore, continua ricerca di sè.

Il ricordo catturato, epifania, resta impigliato nelle maglie fitte dell’anima,  franto in frammenti nudi d’emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *